Giovedì 22 Settembre 2011 17:25

La mostra sulla disastrologia veterinaria esposta all'IZS di Perugia

Scritto da  Valerio Calabrese
Valuta questo articolo
(0 Voti)
Un momento del convegno Un momento del convegno

Continuano gli scambi culturali promossi dalla Fondazione MIdA nel settore della disastrologia veterinaria. Dopo il LXV convegno nazionale S.I.S.Vet. (Società Italiana delle Scienze Veterinarie) tenutosi a Tropea il 7-10 settembre, il nuovo appuntamento al quale ha partecipato la Fondazione MIdA è stato l’evento formativo sulle emergenze non epidemiche organizzato dall’Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell’Umbria e delle Marche e svoltosi a Perugia il 15 e 16 settembre.

In questa occasione, infatti, la mostra “1980-2010: 30 anni di Medicina Veterinaria delle Catastrofi” della Fondazione MIdA ha rappresentato uno spunto interessante rispetto alla discussione sui temi della disastrologia veterinaria.

I poster esposti hanno raffigurato le testimonianze, le procedure, i modelli di gestione delle emergenze sanitarie attivati dai servizi veterinari a partire dal sisma del 1980 fino a quello del 2009, che ha colpito l’Abruzzo.

La mostra, allestita dalla Fondazione MIdA nel 2010 per il trentennale del terremoto dell’Irpinia che colpì i comuni di Auletta e Pertosa, è stata curata dal dott. Raffaele Bove, Disaster Manager nonché Dirigente Veterinario dell’ASL di Salerno.

Durante la due giorni di formazione, presiedute da Gina Biasini - Veterinario IZS Umbria e Marche, si è discusso della necessità di tracciare un piano di gestione ma soprattutto di prevenzione sanitario-veterinario delle emergenze non epidemiche.

A tal proposito il Presidente della Fondazione MIdA Francescantonio D’Orilia ha dichiarato: “Lo scambio di riflessioni e analisi sulla disastrologia veterinaria tra la Fondazione MIdA e altri esperti del mondo sanitario come l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell’Umbria e delle Marche  rappresenta una soddisfazione ma anche il riconoscimento che - a livello nazionale- è sempre più attuale l’attenzione alla prevenzione e alla gestione delle possibili future catastrofi naturali e/o provocate nel territorio italiano. Dunque, l’idea della Fondazione MIdA di dedicarsi a questa attività di ricerca si è rivelata lungimirante”.

Per ulteriori info www.disastrologiaveterinaria.it

Pubblicato in Progetti